Comune dell'Aquila

Indennizzo dei beni mobili danneggiati

Pattern sfondo titoli
Canale
Stemma Comune di L\'Aquila
Immagine testata
Ti trovi in: Home » Il Sisma » Indennizzo dei beni mobili danneggiati
Anagrafe on line
Banca dati emergenza
Il Piano per le emergenze
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
Io non rischio, campagna di prevenzione
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
L'Aquila sostiene Agire per l'emergenza Siria

Gli elenchi dei beneficiari

 

ATTENZIONE! Avviso del settore Emergenza Sisma, Ricostruzione privata ed Edilizia sulla possibilità di un rallentamento delle attività degli uffici a causa della carenza di personale

ATTENZIONE! Sopensione del ricevimento del pubblico negli uffici per l'indennizzo dei beni mobili dal 21 dicembre 2012

AVVISO
Ai soli richiedenti l'indennizzo beni mobili danneggiati - O.P.C.M. n. 3789 del 9/07/2009 che hanno presentato domanda entro il termine di scadenza del 3 febbraio 2010

 

L'art. 3 dell'O.P.C.M. n. 3789 del 9/07/2009 ha stabilito che ai proprietari di beni mobili anche non registrati, danneggiati in conseguenza degli eventi sismici ed ubicati al momento del sisma nell'unita' immobiliare adibita ad abitazione principale ai sensi dell'articolo 8 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504 distrutta o inagibile (con esito di tipo E) e' riconosciuto 'un indennizzo pari al valore dei beni, che tenga conto delle quotazioni di mercato dell'usato di riferimento e comunque fino ad un massimo complessivo di 10.000,00 euro (...)' sulla base di autocertificazione resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.
Il termine per la presentazione delle istanze relative al suddetto indennizzo e' scaduto il 3.02.2010.
Dall'esame della documentazione ad oggi presentata dai richiedenti sono emersi numerosi casi di carenze documentali ed informative che non consentono all'Amministrazione Comunale di procedere al rimborso degli indennizzi richiesti.
Al fine di consentire agli Uffici la definitiva verifica del possesso dei requisiti in capo ai richiedenti e, conseguentemente, dar corso all'erogazione degli indennizzi, si rende necessario acquisire una autodichiarazione integrativa di quella resa contestualmente alla istanza originaria presentata entro il termine di scadenza del 3 febbraio 2010.

 

1) Pertanto si avvisano i soli soggetti che hanno gia' presentato, entro il termine previsto del 3.02.2010, istanza di concessione dell'indennizzo per il ristoro dei danni ai beni mobili, anche non registrati, danneggiati in conseguenza degli eventi sismici di cui all'O.P.C.M. n. 3789 del 9/07/2009, che e' pubblicato in allegato al presente avviso un modulo integrativo recante dichiarazione sostituiva di atto di notorieta' che, previa compilazione, dovra' essere presentato, con allegata copia del documento d'identita', al Comune di L'Aquila, Settore Ricostruzione privata, Servizio liquidazione contributi - Ufficio rimborsi beni mobili , traslochi e rendicontazione, sito in Via Strinella-Complesso Rotilio, aperto il lunedi' e il giovedì dalle ore 9:30 alle 13:30 e il mercoledi' dalle 15:30 alle 17:30.


2) Si precisa che e' previsto un apposito modulo per i soggetti che: 

  • abbiano gia' presentato l'originaria istanza in qualita' di eredi,
  • ovvero che siano divenuti eredi di richiedenti nel frattempo deceduti.

Il suddetto modulo dovra' essere presentato allegando copia del documento di identita' del dichiarante, nonche' delega sia alla presentazione del modulo d'integrazione che all'incasso dell'indennizzo rilasciata dai altri coeredi.


3) Inoltre, per le sole istanze originariamente presentate per le quali risultasse l'assenza o la parziale compilazione delle schede di calcolo e/o della dichiarazione sostitutiva, e' necessario presentare contestualmente all'integrazione di cui al presente avviso, i seguenti moduli allegati:

  • Schede di calcolo necessarie a fornire autodichiarazione relativa al valore di acquisto e calcolo del valore dell'usato dei beni in base alla vetusta' dei medesimi;
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione, relativa al valore dei suddetti beni, calcolato sulla base delle quotazioni di mercato dell'usato di riferimento.


4) Nei casi in cui gli istanti non fossero residenti in L'Aquila presso l'unita' immobiliare interessata dall'istanza di concessione dell'indennizzo relativo ai beni mobili danneggiati, dovranno altresi' dimostrare la dimora abituale per mezzo di presentazione:

  • utenze intestate (esempio: luce, gas, acqua, TARSU, etc.);
  • contratto di affitto, comodato, etc.


30 marzo 2011

 
      firmato

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO

Ing. Vittorio Fabrizi


 




AVVISO
Ai soli richiedenti l'indennizzo beni mobili danneggiati - O.P.C.M. n. 3789 del 9/07/2009 che hanno presentato domanda entro il termine di scadenza del 3 febbraio 2010


In riferimento all'integrazione di cui all'avviso del 30/03/2011 che precede, si precisa che i moduli-questionario che seguono hanno subito - rispetto agli allegati all'avviso del 30/03/2011 - l'aggiunta di due campi relativi, esclusivamente, alla residenza e alla dimora abituale.
Pertanto, si informa che:

1) Per chi non l'avesse ancora fatto, e' necessario che provveda ad integrare l'istanza originaria compilando in ogni sua parte i moduli che seguono, da presentarsi, con allegata copia del documento d'identita', al Comune di L'Aquila, Servizio Emergenza Sisma e Ricostruzione, Ufficio Rimborso Beni Mobili Danneggiati, sito in Via XXV Aprile;

2) Per quanti, invece, abbiano ad oggi gia' provveduto ad integrare per mezzo del fac simile di modulo allegato all'avviso del 30/03/2011, si mantiene valido il modello gi' compilato e presentato all'Ufficio competente.


Si informa, inoltre, che al fine di consentire la chiusura del procedimento di integrazione in questione, quanto prima verra' fissato - e comunicato con debito preavviso - un termine entro e non oltre il quale sara' consentito integrare, a chi non avesse ancora provveduto, le istanze di indennizzo gia' presentate entro il termine di scadenza del 3/02/2010.


12 maggio 2011

 
      firmato

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO

Ing. Vittorio Fabrizi


 




Si ricorda che l'Ufficio Rimborso Beni Mobili Danneggiati del Comune di L'Aquila, Servizio Emergenza Sisma e Ricostruzione, e' sito in Via Avezzano (complesso Rotilio, via Strinella alta) e rispetta il seguente orario al pubblico: lunedì, giovedì e venerdì dalle 11.00 alle 13.00, martedì e mercoledì dalle 15.00 alle 17.00.

Condividi questo contenuto

Comune di L’Aquila - Via F. Filomusi Guelfi - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it oppure comuneaquila.aq.protocollo@pa.postacertificata.gov.it (solo per gli utenti che hanno una Pec @postacertificata.gov.it)
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it