Comune dell'Aquila

Pericoli da valanghe: misure adottate dal Comune illustrate a proprietari; incontro a Palazzo Fibbioni a seguito delibera Regione e informativa Sindaco

Pattern_leggero
Canale
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Entra nel nostro canale YouTube
Stemma Comune di L\'Aquila
Notizie
Ti trovi in: Home » Amministrazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati
15-12-2017
Pericoli da valanghe: misure adottate dal Comune illustrate a proprietari; incontro a Palazzo Fibbioni a seguito delibera Regione e informativa Sindaco
 
Incontro palazzo Fibbioni

Le misure adottate in seguito alla deliberazione del Consiglio regionale dello scorso 22 novembre e gli altri interventi attuati dall’Amministrazione comunale in merito ai rischi da valanghe sono stati illustrati stamani ai proprietari delle terre e delle attività produttive del versante aquilano del Gran Sasso.
L’incontro, che si è tenuto a Palazzo Fibbioni, era stato convocato dal Comune per fare chiarezza sugli obblighi che la stessa Municipalità ha dovuto eseguire in seguito alla decisione della Regione che, il 22 novembre, ha approvato la Carta di localizzazione dei pericoli da valanga. In seguito a tale delibera, il Sindaco – come era suo dovere in base all’articolo 2 della legge regionale n. 47 del 1992 – ha diffuso un’informativa con la quale ha reso noto di aver applicato le azioni di salvaguardia previste dalla legge regionale n. 18 del 1983. Tali azioni prevedono che, fino a quando la Regione non avrà varato la Carta dei rischi locali da valanga, debbano essere sospese le eventuali nuove costruzioni di edifici, impianti e infrastrutture nella zona interessata, a titolo cautelativo e per ragioni di incolumità pubblica e privata.
Alla riunione con i proprietari che sono stati rintracciati e che hanno aderito all’invito della Municipalità – le notifiche del documento del sindaco sono state perfezionate il primo dicembre scorso e lo stesso è stato anche pubblicato all’albo pretorio e sul portale istituzionale dell’Ente – erano presenti il sindaco Pierluigi Biondi, gli assessori Luigi D’Eramo (Pianificazione), Emanuele Imprudente (Protezione civile) e Carla Mannetti (Mobilità), oltre al dirigente del settore Pianificazione, Chiara Santoro, e ai dipendenti comunali della stessa Pianificazione, della Protezione civile comunale e del Centro turistico del Gran Sasso. E’ intervenuto anche l’assessore alla Viabilità della Provincia dell’Aquila, Pierluigi Del Signore. Il sindaco, che introdotto i lavori, ha ribadito l’obbligatorietà dell’informativa che ha emesso in quanto disposta da una precisa legge regionale e ha accennato agli interventi che l’amministrazione comunale sta attuando per garantire il più possibile la sicurezza dell’intera area e la sua fruibilità, anche nel caso di nevicate copiose e di pericoli da valanghe. “Nessun allarmismo, che peraltro non sarebbe fondato – ha chiarito il Biondi – ma sappiamo benissimo che il nostro territorio è esposto a pericoli di ogni genere e pertanto era necessario che il Comune si attivasse da subito per garantire la massima sicurezza possibile di operatori e cittadini”.
I tecnici del Comune hanno inoltre illustrato la carta aggiornata delle valanghe, che è stata sovrapposta con le singole proprietà in modo tale che i titolari dei terreni e degli esercizi possano avere una contezza quanto più chiara possibile della situazione. E’ stato inoltre presentato l’aggiornamento delle procedure operative del Piano comunale di emergenza proprio relativo ai rischi da valanghe, approvato dalla Giunta comunale, che, in base al grado di pericolo, prevede diversi tipi di operazioni da parte del Centro operativo comunale (Coc).
E’ stato inoltre comunicato che è in fase di ultimazione la strada di collegamento tra il progetto Case di Assergi e il parcheggio di Fonte Cerreto, utilizzando un finanziamento di 40mila euro assegnato dalla Regione. Questa strada fungerà anche da viabilità alternativa per il raggiungimento del parcheggio stesso che si trova alla base della funivia del Gran Sasso. Per garantire l’operatività degli addetti e degli operatori economici della zona, il Centro turistico del Gran Sasso sta ultimando l’acquisto di un mezzo spartineve e, fino a quando non ne sarà materialmente in possesso, potrà utilizzarne uno messo a disposizione dal Comune. La stessa società di proprietà del Comune, inoltre, si è dotata di un proprio piano di sicurezza.
Sindaco e Assessori hanno inoltre reso noto che saranno stanziati dei fondi comunali per l’attività di monitoraggio dell’intera area e che sono inoltre al lavoro per la redazione di un Piano a medio e lungo termine per l’adozione sia di misure di prevenzione sia di opere infrastrutturali per la misura in sicurezza dell’area.
“Ancora una volta stiamo dimostrando come questa amministrazione si distingua per un lavoro di squadra – ha detto il sindaco Biondi – coinvolgendo l’intera struttura comunale, tecnica e istituzionale, e gli altri enti interessati. Senza trascurare l’ascolto dei cittadini, le cui proposte, emerse nell’incontro di oggi, saranno tenute nella debita considerazione”.

L'informativa del Sindaco è pubblicata nella sezione del sito riservata al Piano di protezione civile e di emergenza del Comune, raggiungibile cliccando qui sotto su "maggiori informazioni", dove è presente anche il link al geoportale della Regione Abruzzo che contiene la Carta di localizzazione dei pericoli da valanghe.

 


Condividi questo contenuto

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it