Comune dell'Aquila

Emergenza neve/terremoto: newsletter del 20 gennaio 2017

Pattern_leggero
Canale normale
Stemma Comune di L\'Aquila
Immagine testata
Ti trovi in: Home » Centro Servizi » Avvisi Centro Servizi » lettura CS - Avvisi
Amministrazione
La città
Il Sisma
Servizi
Amministrazione Trasparente
Albo pretorio
Centro Servizi

Benvenuto nell'area utenti del Centro Servizi del Comune dell'Aquila.

Inserisci i tuoi dati di accesso per accedere agli strumenti disponibili.

se non hai ancora un account, puoi richiedere una nuova registrazione

Accedi nel Centro Servizi





Il Piano per le emergenze
URP telematico
Anagrafe on line
Come fare per
Banca dati emergenza
WEBMAIL INTERNA
Sito Accessibile
stazione appalti
Sistema Informativo Territoriale
SPORTELLO TELEMATICO SUAP
Sportello Unico Edilizia
Le News del Quotidiano della P.A.
Nel canale dal comune
20-01-2017
Emergenza neve/terremoto: newsletter del 20 gennaio 2017
 

Newsletter del 20 gennaio 2017

 

Emergenza neve/terremoto, gli aggiornamenti

Definite le modalità per chiedere sopralluoghi per gli edifici del territorio comunale dell'Aquila
Sono state ulteriormente definite e precisate stamani le modalità per chiedere i sopralluoghi delle abitazioni private, in seguito al sisma dell’altro ieri nella zona di Montereale. Le metodologie sono state condivise nel corso di una riunione che si è svolta nella sede comunale di via Ulisse Nurzia, alla quale hanno preso parte, tra gli altri, il Sindaco Massimo Cialente, il comandante dei Vigili del Fuoco della provincia dell’Aquila, Ennio Aquilino, assessori e dirigenti comunali ed esponenti degli stessi Vigili del Fuoco e della Protezione civile regionale.
Le richieste ai Vigili del Fuoco vanno effettuate, chiamando il 115, solo per evidenti rischi di pubblica incolumità e indifferibili esigenze di soccorso tecnico urgente.
Per quanto riguarda le case classificate A dopo il sisma del 6 aprile 2009, non oggetto di interventi di riparazione o ricostruzione, i proprietari che evidenzino danni che potrebbero pregiudicare l’agibilità in seguito alle scosse dell’altro ieri possono chiedere una verifica di agibilità preliminare al Comune inviando al Centro Operativo Comunale (Coc), all’indirizzo coc@comune.laquila.it , il modulo reperibile sul sito internet del Comune dell’Aquila, www.comune.laquila.it, nella sezione modulistica dell’area Amministrazione trasparente, raggiungibile cliccando qui sotto su "maggiori informazioni". A tale scopo sono state organizzate apposite squadre di tecnici comunali. Le domande possono essere inviate entro il 31 gennaio.
“La riorganizzazione di queste modalità – ha dichiarato il Sindaco Massimo Cialente – si è resa necessaria perché già da ieri molte richieste di sopralluogo, un centinaio, erano pervenute ai Vigili del Fuoco. Ribadisco che queste operazioni sono state attivate per garantire la sicurezza della gente, e solo in caso di conclamata inagibilità dell’abitazione si valuterà l’assegnazione dell’alloggio emergenziale”.
“Per quanto riguarda le case che, dopo il terremoto del 2009, vennero classificate con esito di agibilità B, C ed E, che sono state riparate o ricostruite e che hanno riportato dei danni dopo il sisma di mercoledì – ha proseguito il Sindaco Cialente - valgono le regole già illustrate ieri. I proprietari devono far riferimento prioritariamente ai progettisti e alle ditte di fiducia che hanno progettato ed eseguito gli interventi di riparazione o ricostruzione dell’edificio per la verifica e l’attestazione dell’eventuale inagibilità, almeno finché durerà lo sciame sismico e la DICOMAC della Protezione civile non avrà definito altro tipo di procedure”.
“In seguito a tutti questi sopralluoghi – ha concluso Cialente – se dovessero emergere delle oggettive e acclarate inagibilità, il Comune provvederà ad attivare il procedimento di assegnazione di alloggi Case o Map. In ogni caso, come già affermato ieri, l’esito di queste verifiche non consentirà l’accesso a contributi per il risarcimento dei danni”.

Emergenza sisma: da domani comincia la sistemazione degli edifici scolastici in vista della ripresa delle lezioni
Domani cominceranno le operazioni di sanificazione dei musp e degli altri edifici scolastici che in questi giorni sono stati messi a disposizione dal Comune dell’Aquila per le persone che non hanno voluto rimanere nelle loro abitazioni, in seguito al sisma che l’altro ieri, 18 gennaio, ha interessato l’area di Montereale. Le squadre dei tecnici comunali hanno condotto oggi i primi sopralluoghi nelle scuole e completeranno le operazioni domani, in vista della ripresa delle lezioni programmata per lunedì 23 gennaio.
Pertanto, tutte le aree di accoglienza aperte presso i suddetti edifici scolastici saranno chiusi già a partire da domani mattina, sabato 21 gennaio. Rimarranno aperte, per chi volesse usufruirne, le seguenti aree di accoglienza:
- Murata Gigotti di Coppito
- Centro Anziani di Civita di Bagno
- Circolo Sant’Anna di Preturo
- Ex Centro Caritas di Preturo
- Area di Camarda
- Pro Loco Roio, vicino Progetto Case Roio 1
- Map Arischia
- Centro Caritas di Bagno Grande
- Ex Centro Caritas di Sassa

 


In questa pagina

 

Comune di L’Aquila - Via San Bernardino - Palazzo Fibbioni - 67100 L’Aquila - Telefono +39.0862.6451
Posta Elettronica Certificata: protocollo@comune.laquila.postecert.it
Partita iva: 00082410663 - Codice fiscale 80002270660
Responsabile del Procedimento di Pubblicazione
Il portale del Comune di L’Aquila è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune dell'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it